Codice di comportamento

Prima fra tutte le associazioni del settore, Comufficio si è data un “Codice di Comportamento” che ha lo scopo di tutelare gli interessi dei consumatori, di garantire la qualità delle forniture e dei servizi, di qualificare sul mercato la presenza delle aziende associate.

1. Introduzione
2. Rapporti tra imprese associate
3. Rapporti tra associazioni e associati
4. Rapporti tra associazioni e clientela
5. Rapporti con il personale

1. Introduzione
Con la predisposizione di questo Codice di Comportamento per i propri Soci, l'Associazione Nazionale Commercianti in Macchine e Forniture per Ufficio si prefigge di raggiungere i seguenti obiettivi:

  • Tutelare gli interessi dell'utente finale di macchine , forniture servizi e soluzioni per l'ufficio ed il trattamento delle informazioni.
  • Garantire la qualità delle forniture e dei servizi di cui sopra nonchè la professionalità e la correttezza del venditore.
  • Regolamentare i rapporti che intercorrono:
    - fra le Imprese Associate;
    - fra Associati e Clientela;
    - tra Associati e Associazione;
    - tra Associati e Personale;

    L' accettazione e l'osservanza di questo Codice di Comportamento sarà condizione essenziale per far parte dell' Associazione.
    Il Consiglio Direttivo dell' Associazione nominerà un Comitato di tutela cui è demandato il compito di verificare l'osservanza del Codice di Comportamento.

    Il Comitato di tutela sarà composto da:
  1. Tre associati (o rappresentanti di associati).
  2. Quattro esperti di indiscussa competenza e moralità , di cui due aventi l'incarico di rappresentare gli utenti finali.

    Le segnalazioni relative ad eventuali violazioni di questo Codice di Comportamento dovranno pervenire per iscritto al Presidente dell'Associazione e dovranno essere corredate , oltre che da una dettagliata descrizione dei fatti , da una probante documentazione.
    I provvedimenti disciplinari che su proposta del Comitato di Tutela saranno presi dal Consiglio Direttivo dell'Associazione, potranno andare da un semplice richiamo formale , nei casi lievi , fino all'espulsione dall'Associazione nei casi piu' gravi , dandone notizia sugli organi di Informazione dell'Associazione.


2.Rapporti tra imprese associate

Gli associati s' impegnano reciprocamente a :

a) Comportamento Commerciale

  • Esercitare l'attività concorrenziale con la massima correttezza;
  • Evitare qualsivoglia azione che possa creare discredito all' immagine di altra impresa associata o ai clienti di questa ultima;
  • Non creare turbative nelle relazioni tra case mandanti e loro reti di distribuzione;
  • Non cercare di ottenere e non utilizzare indebitamente notizie riservate a Imprese concorrenti;
  • Mantenere rapporti con le imprese concorrenti e con la clientela in modo da non creare alcun discredito per il settore.

b) Prodotti dei Concorrenti

  • Non gettare discredito sulla qualità e le prestazioni dei prodotti offerti dai concorrenti;
  • Eventuali comparazioni fra propri prodotti e servizi e quelli del concorrente dovranno essere pertinenti , corrette, complete e basate su fatti concreti e verificabili.

c) Perdita del Cliente

  • Non frapporre indebiti ostacoli al passaggio del prorpio cliente ad altro fornitore;
  • Non mettere in atto indebite azioni per carpire clienti altrui.

d) Personale  

  • Non frapporre indebiti ostacoli alla libera mobilità individuale dei dipendenti.


3. Rapporti tra associazioni e associati

Gli associati s' impegnano a:

  • Dotare l'Associazione dei mezzi necessari al perseguimento dei suoi fini statuari, a fornirle tutti i dati e le informazioni
    utili affinchè la stessa possa mantenere efficaci rapporti con le Istituzioni, le altre Associazioni e gli organi d'informazione;
  • Informare l'Associazione di ogni fatto che possa risultare rilevante per l'attività delle imprese associate, anche al fine di valutare l'opportunità d' iniziative comuni o di fornire dati utili agli Associati;
  • Rispettare le raccomandazioni che l'Associazione riterrà opportuno emanare;
  • Segnalare all' Associazione modifiche concernenti le tipologie di prodotti/servizi commercializzati.  


4. Rapporti tra associazioni e clientela

Gli Associati devono anteporre ad ogni altra cosa gli interessi dell'utente finale nella scelta di prodotti, soluzioni e servizi.
Essi devono altresì mantenere un comportamento improntato alla massima correttezza, lealtà e buona fede.
Pertanto s' impegnano a:

a) Iniziative pubblicitarie e promozionali

  • Svolgere la propria attività promozionale e pubblicitaria secondo principi di onestà e veridicità , evitando ogni  denigrazione delle attività , imprese, servizi e prodotti altrui, anche se non nominati;
  • attenersi a principi di onestà , correttezza e veridicità in ogni fase della trattativa.

b) Clausole contrattuali

  • Evidenziare in ciascuna offerta , in modo chiaro e inequivocabile, le varie componenti della fornitura, i relativi corrispettivi , i termini di consegna , le garanzie , le condizioni di assistenza al fine di consentire al cliente una precisa valutazione comparativa in caso di pluralità di offerte;
  • Rispettare, in tutte le sue condizioni, il contratto sottoscritto. 

c) Riservatezza

  • Garantire l'assoluta riservatezza in merito alle informazioni e ai dati del cliente che possono essere serviti per la formulazione dell'offerta.

d) Aggiornamento professionale

  • Tenersi costantemente aggiornati sull' evoluzione tecnologica dei prodotti, sulle loro applicazioni , sulle soluzioni e servizi;
  • Fornire alla clientela la massima assistenza per l' utilizzo professionale e completo della fornitura.

e) Tariffe assistenza tecnica e sistemistica

  • Seguire gli orientamenti e le indicazioni fornite dall'
         Associazione in merito alle tariffe dei servizi di assistenza tecnica e sistemistica.



    5. Rapporti con il personale

    Gli associati s' impegnano a:
    • Usufruire di prestazioni di lavoro esecutivo ed operativo unicamente disciplinate da contratti di lavoro o normative ufficialmente emanate;
    • Applicare in tutte le sue parti i Contratti Collettivi Nazionali di Lavoro in cui gli Associati stessi sono inquadrati, rispettando la normativa vigente;
    • Fornire ai collaboratori l'addestramento necessario per consentire loro di svolgere con competenza i compiti loro affidati e migliorarne la preparazione professionale;
    • Vigilare affinché i propri collaboratori si attengano ai principi stabiliti da questo Codice di Comportamento.
    Gennaio 2003

    L'Associazione promuoverà la diffusione di questo documento e lo renderà pubblico a chi ne farà richiesta.

Stampa
COMUFFICIO - Via Sangro, 13 A - 20132 Milano
Tel. +39 02 28381307  -  Fax +39 02 2841032  -  info@comufficio.it
P.IVA 09556140151 - C.F. 01796460150